Notifications

13 players found this event interesting.

Terra di Mezzo, 133, Via Giovanni Amendola, Municipio 2, Bari, Apulia, 70126, Italy

https://drive.google.com/file/d/1d52ZSshegrwiU17PH4TK7yiTeETwXM0V/view

Tickets from 10.0€ to 30.0€

from 2024-02-04 10:00:00 to 2024-02-04 17:00:00

Facebook event


Language

Only native language

Food

There taverns in place

Services

Restroom

Accomodation

No need to sleep

Make this Notebook Trusted to load map: File -> Trust Notebook

live role-playing event reserved for members Ala in compliance with the Guida all'evento
 

Prologo:

Just after the return of the adventurers from their last expedition, Oltrevalle is shaken by a new wave of agitation and fear;Senator Azoth, the only political exponent left in the city, appeals to the population in a rally in the public square:

“Citizens of Oltrevalle all, my colleagues and I, chosen by you as senators, apologize if we have been absent in your regard in recent weeks, but the threats affect and we wanted to avoid worrying and we worked hard to keep over morevial moreSafe possible, trying to establish various organizations and alliances for our city that increasingly grows.The removal of my and my senator companions was not therefore out of indifference, I am sorry that there have been riots and anti -government movements, I first have an attack, not for this reason or hide, I will be here in the city.The days ready to listen to any need you need, dialogue is the key to democracy, not violence.

In mine and especially in your interest, avoid violent actions or I will be forced to follow the instincts of self -defense who for obvious reasons start in every man who suffers an attack.I remind you that everyone is responsible for their choices words and actions.In the early smoky, a potential great threat will be here in Oltrevallle, we have no way of avoiding it and containing any scenario will present ourselves, those who can move away from the city in those days, the guards will be used for the control of roads and public properties andprivate.You have been notified and you have time to organize yourself, make this information turn, I hope that the Academy/Hospital, the plexus of the Temples of the nine and that all the city structures at the service of the city adapt and do their utmost to meet the need for the need for the needsingle. "

his words, although pronounced with the intention of reassuring and not alarms, first cause an aggressive motion by his detractors, who accuse him of not really keeping the city really safe and indeed of attracting the trouble, but thenthey leave room, in the following days, to agitation and concern.

To hear a new great threat to the city, yet another, and inevitable, many merchants begin to pack and close the shop, the caravans are reduced day after day, as the news spreads, and evenThe exponents of large mercantile families decide to leave Oltrevalle.Much of the population, deprived of merchandise and with the questioning of public safety, follows the example of merchants.Many seem to go to Sannabidia, where it is said to be a listening center ready to welcome refugees and provide emotional support, directed by the newly appointed "city well -being Guarantor" Jerome Le Chat, already known as director and editor of the sheetGreen of Sannabidia.

In a month the city passes from being the nerve center of trade, cultural exchanges and home of the largest activities and organizations on the continent, to a military stronghold.With a population reduced to about a third, the only ones remained are those who somehow are linked to the adventurers or they still trust senators or who have decided to stay to defend their home.The city guards and the various paramilitary bodies patrol in a complete battle -off and with his hand on the sword's slut, and their tension is palpable, ready to take the first suspicious noise.The taverns remain open, together with the places of worship, becoming even more the nerve center of the preparation for the arrival of this threat, where adventurers and citizens meet to feel more secure and make stocks of food and a few merchandise that arrive in the city from the citysurrounding campaigns.Sale and Peppe, in particular, is chosen by the adventurers as their "headquarters", to prepare for the arrival of Keiros, but above all to welcome the "ancestral mother", which was contacted by the Board of Alfieri on their own.

that it is clear, the adventurers have been asked to explain this phantom threat several times, but nobody has ever meant anything.

Colleges and the D.A.G.A., well aware of the extent of the problem, do their utmost to support the adventurers and to make senators in the management and organization of the city: while the former deal with artisan productions and to intensify trainingspecialized of their members, the D.A.G.A.It manages the collection of information from the outside, the magical defenses and in the control of the faithful to the nine, coordinating with the temples, to avoid attacks and security problems.

A messenger in the meantime comes with a news that does not surprise anyone, but which confirms a gloomy climate also elsewhere: the annual meeting of the representatives of the cities, the Talsean conclave, is canceled, and postponed to a date to be destined.

The last days before Keiros' arrival, announced by his cultists, are prayed to fear and sense of waiting, of people who run to prepare who knows what countermeasure, of faithful closed in the temples to pray that everything goes well.Small groups of mercenaries and some curious bizarre instead arrive in Oltrevallle, perhaps hoping to draw some advantage from the situation.

What everyone is in accordance, observing the desolate roads, is that Oltrevalle may never return that of the past.

 

5.0

out of 5

Excellent
8
Good
0
Average
0
Poor
0
Terrible
0

8 Reviews

ALA (1 reviews)
5

Feb 08, 2024 at 17:07

Scenographies

Location

Setting

Rules

Community

"Epilogo dell'evento Kashmir"

Sono le ultime ore del giorno in una Oltrevalle semi-deserta, quando alcune delle guardie cittadine, durante la ronda, vedono una donna che si trascina a fatica per le strade, usando i muri delle case come sostegno. Immediatamente le si avvicinano per prestare soccorso. Un’elfa con una tunica viola adornata da una cintura verde, che sembra star invecchiando sempre più davanti ai loro occhi, attimo dopo attimo: il viso impallidisce e gli occhi perdono lucentezza, perde intere ciocche di capelli, che si tingono di un bianco più puro ogni secondo che passa, la pelle si raggrinzisce tra le mani dei soccorritori sconvolti, e nel solo tempo di capire cosa stia accadendo e prendere la decisione di condurla in ospedale, l’elfa si rinsecchisce ed inizia rapidamente a sgretolarsi, come carbone esausto, ed in un attimo si riduce in polvere. Le guardie, attonite e sconvolte, si ritrovano tra le mani i suoi resti: una tiara di cuoio con un gioiello incastonato e il registro del collegio della Fenice. Questo è il racconto incredulo fatto dalla rettrice Lara Thompson agli avventurieri quando raggiunge la taverna Sale e Peppe. Al suo arrivo la situazione è tragica: c’è chi piange e si dispera, chi ancora non riesce a parlare. Cloto, dopo aver rubato la gemma Blu, aver sottomesso Keiros, un dio, sebbene ancora incompleto, aver dominato i suoi cultisti, ha nuovamente usato i suoi poteri per terrorizzare le persone presenti in taverna, lasciandole impietrite, accecate e assordate per un tempo indefinito. Quando hanno recuperato i sensi inibiti, di Cloto e dei cultisti non v’era più traccia. Vortibrand ancora una volta è stato colpito, ma non è l’unico. Il panico dilaga tra i presenti, e anche il ritorno di Chad Copeland della D.A.G.A., informato da gente che scappava via, non riesce a riportare l’ordine. Gor, l’orco teurgo, compresa la situazione saluta tutti e va via, diretto al Massiccio delle Zanne per informare e mettere in allerta e allarme le tribù; passerà dalla delegazione, prenderà i suoi compagni e partirà l'indomani mattina presto. È ormai calata la notte quando tutti sono tornati all’interno della taverna e hanno ritrovato un minimo di calma per provare a fare il punto della situazione, quando arriva Harris, il vice direttore D.A.G.A., per capire cosa stesse accadendo. Dapprima un’accozzaglia di voci scoordinate si accavallano tra di loro, poi Harris prova a ripristinare l’ordine, ma è impossibile, sono tutti molto sconvolti, e qualcuno tra la folla lancia anche diversi insulti verso Harris, che accusano D.A.G.A. e senato di non aver protetto la città. Azoth, che ha ritenuto saggio non attaccare Cloto, ma che avrebbe tanto voluto farlo, cerca con sguardo torvo il dissidente vigliacco che si nasconde tra loro. Ancora una volta Harris interviene: “Signori, dato che siamo tutti sconvolti e non riusciamo a fare una discussione ordinata, chi vuole potrà venire a fare rapporto presso la D.A.G.A. qui ad Oltrevalle, metterò a disposizione una stanza per l’occasione. Naturalmente noi non siamo la Draft, non aspettatevi compensi per questi rapporti, ma solo il massimo della collaborazione per fare il punto della situazione e capire come intervenire.” Finito il discorso Harris si volta e se ne va, ignorando il vociare alle sue spalle. In un angolo della taverna, dove le luci sono più fioche, si profila una scena che non fosse per la tragicità del momento potrebbe sembrare l’inizio di una barzelletta. Seduti in taverna ci sono: un dio incompleto con la testa da capra, un donna albero con i suoi alberelli, un uomo tornato dalla morte e un talinoriano dal copricapo verde… Keiros si alza a fatica, si trascina verso il centro della sala sorretto da Vortibrand e dal suo bastone poi parla, con tono sommesso: “Figli miei, la Regina Shantar mi darà asilo nel suo regno, dove cercherò una soluzione a ciò che è successo, per ora voglio che sia chiaro a tutti cosa è accaduto, perché è avvenuto tutto troppo in fretta e qualcuno di voi potrebbe non aver compreso o non avere le informazioni necessarie a comprendere la gravità della situazione. La collana che portava al collo KaShmir, che non so come le sia pervenuta, è la più terribile delle entità che tutto Ennea abbia mai visto. Purtroppo ho capito tardi cosa fosse e solo quando mi ha messo le mani addosso ho riconosciuto il suo potere. In origine era un ornamento, un manico laterale della coppa dell'alleanza, creata da noi otto divinità minori per la comunione tra i popoli e le razze. La coppa rinnovava le alleanze e appianava le divergenze tra coloro che vi bevevano, mantenendo l’equilibrio. In questo ornamento disperso sembra essersi accumulato tutto ciò che di negativo ha sfiorato dalla sua creazione fino ad oggi. Non so cosa possa aver innescato tale meccanismo, forse si è ritrovato a lungo in un luogo pregno di potere ed energie negative, come un campo di battaglia. Ha continuato ad assorbire potere per millenni, una reliquia creata da otto divinità insieme, ma che ha continuato a diventare sempre più potente e desiderosa di nuovo potere… mi dispiace, ma nella mia forma attuale non ero in grado di opporle resistenza, è riuscita a sottomettermi e nascondermi il suo potere senza difficoltà. Mi ha rubato la gemma della materia e il mio corpo, costringendomi ad utilizzare ancora come vascello mortale quello di Nahar, figlio di Shimir, e ultimo esemplare maschio dei Kozar, o come li chiamate voi, ancestrali. Ma ciò che è peggio, Cloto ha assorbito il potere delle gemme e preso il controllo sui miei fedeli. Col suo potere attuale sarebbe in grado di ascendere a divinità e dobbiamo trovare la maniera di fermarlo. Passerò qui la notte, e quando domani il sole sarà alto partirò con la Regina dei radicati e il suo seguito. Non intendo sparire o nascondermi, avrete presto mie notizie.“ [OOC: è aperto il play by mail fino alle 23:59 del 19/02/2024 http://www.ala.social/play-by-mail/ ]

0

ElleEffe (1 reviews)
5

Feb 06, 2024 at 18:22

Scenographies

Location

Setting

Rules

Community

"Un mondo vivo"

Quando vai in taverna e trovi: Maestri dei Collegi che ti insegnano le specializzazioni. Mercanti di famiglie mercantili e della Confederazione del Commercio. Delegati cittadini. Senatori. Truffatori. Semplici popolani. Fantasmi. Creature ancestrali. Creature arboree. Ti rendi conto che questo mondo è vivo e tu devi stare al passo.

0

Aredan (5 reviews)
5

Feb 06, 2024 at 10:58

Scenographies

Location

Setting

Rules

Community

"Questa volta persino il pubblico."

Terra di Mezzo è un bellissimo pub che si presta facilmente ai nostri eventi in taverna, il suo ampio parcheggio non solo ci permette di posteggiare le auto in tranquillità, ma lascia spazio anche a momenti di ruolo all'esterno. Per un caso del tutto fortuito, verso la fine dell'evento sul climax che ha portato alla scena finale l'intero parco giocatori stava facendo il punto della situazione proprio all'esterno e quando è arrivato il momento clou, ho notato che, oltre il cancello che separa la location dalla strada, un capannello di persone si era fermato ad osservare la scena e a riprendere con il cellulare. Siamo piaciuti? Li abbiamo inquietati? Incuriositi? Sicuro abbiamo lasciato il segno.

0

Cryo (7 reviews)
5

Feb 06, 2024 at 09:19

Scenographies

Location

Setting

Rules

Community

"Live carico di emozione e Pathos"

un susseguirsi di vicende alternate da ottima birra. la locarion della terra di mezzo ci ristora e rinfranca nei suoi meravigliosi locali. un fiume di nuovi pg che si buttano dentro tutte le situazioni. adoro esserci stato!

0

Totonzu (1 reviews)
5

Feb 05, 2024 at 15:59

Scenographies

Location

Setting

Rules

Community

"I have nothing to add, look at the stars!"

0


The texts, images, graphics, and any other visual or written material present on this page are the exclusive property of their respective owners. In some circumstances, the website may include content provided by third parties or links to other websites. We are not responsible for the availability, accuracy, or content of such external resources. Access to third-party sites is at the user's own risk. If you believe that the content on this site violates the copyrights or intellectual property of legitimate third-party owners, please contact us promptly to resolve any potential issues.